El equipo de DeFi de Harvest Finance admite que cometieron un error de ingeniería

A primeras horas de ayer, la industria de DeFi se vio sacudida por la noticia de un pirata informático que logró explotar el protocolo Harvest Finance utilizando préstamos flash.

Según la autopsia del incidente del equipo de Harvest Finance, el atacante aprovechó el protocolo mediante el arbitraje y la pérdida temporal de USDC y USDT dentro de Y Pool y Curve.fi para llevar a cabo el hack.

La hazaña de Harvest Finance solo tomó siete minutos y el hacker se llevó $ 24 millones

El exploit provocó una pérdida total de $ 33,8 millones para Harvest Finance como se explica a continuación.

El precio de la acción de la bóveda del USDC disminuyó de 0,980007 a 0,834953, y el precio de la acción de la bóveda del USDT bajó de 0,978874 a 0,844812, lo que resultó en una disminución del 13,8% al 13,7%, respectivamente.

El valor perdido es de unos 33,8 millones de dólares, lo que corresponde a aproximadamente el 3,2% del valor total bloqueado en el protocolo en el momento anterior al ataque.

El equipo de Harvest Finance admite que cometió un error de ingeniería

Menos de 24 horas después del ataque, el equipo de Harvest Finance admitió que cometieron un error de ingeniería al diseñar el protocolo. Además, están formulando un plan para remediar el problema para todos los usuarios afectados de Harvest Finance. El equipo también ha pedido al atacante que devuelva los fondos para que los usuarios puedan ser compensados.

El atacante ha demostrado su punto. Si pueden devolver los fondos a los usuarios, la comunidad lo agradecería enormemente. Devolver los fondos a los usuarios afectados es el foco.

Cometimos un error de ingeniería , lo reconocemos. Miles de personas están actuando como daño colateral, por lo que le pedimos humildemente al atacante que devuelva los fondos al implementador, donde se distribuirá de vuelta a los usuarios en su totalidad.

Recompensa de $ 100k con un atacante dejando un rastro de migas de pan

El equipo de Harvest Finance también afirma tener información sustancial sobre el pirata informático y está ofreciendo una recompensa de $ 100,000 por cualquier individuo o equipo que ayude a devolver los fondos. Si la devolución se realiza en 36 horas, la recompensa se incrementará a $ 400k.

Con respecto a la identidad del atacante, el equipo de Harvest Finance ha explicado que realizó varias transacciones en direcciones de depósito conocidas que pertenecen a Binance . También han alertado a los intercambios populares como Binance, Coinbase, Huobi, OKEx , Kraken y Bitfinex, para incluir en la lista negra varias direcciones de Bitcoin que se utilizaron para desviar fondos utilizando renBTC.

Bitpanda: „More and more institutional investors are using our platform“.

The Cryptonomist had the opportunity to interview Eric Demuth, CEO of Bitpanda, to discuss the company’s recent developments following the recent announcement of a partnership with the Raiffeisen Bank and a $52 million A-series financing for further expansion in Europe.

Eric Demuth is an entrepreneur with a background in eSports. While working in the financial sector in London and Vienna since 2009, he also founded his first company. Frustrated by how difficult it was to buy and sell cryptocurrency like Bitcoin, he co-founded Bitpanda.

In addition to crypto you also deal with metals, such as gold, silver and palladium, did their demand increase or decrease during the pandemic?

This pandemic has already been the cause of a major change in behaviour – the infamous European citizens who love cash have started to use cards more. People have really started using digital payments on a large scale. For the first time in the history of credit cards, according to one report, plastic has surpassed cash as a payment method.

This is already a huge indicator of a change in culture and mentality, however small. We have also seen an increase in demand for our services: with everyone staying at home, and many companies being asked to stay closed to limit the spread of the virus, investment has taken on a whole new importance for people.

In particular, interest in gold has skyrocketed, proving to be a safe haven as it has always proved historically.

Thanks to the possibility of buying cryptos in cash through your partners in Austria (Bitpanda To Go), purchases of cryptos have increased, how much?

Bitpanda is all about ease of use. Our users can create a Bitpanda account in minutes via desktop and iOS and Android application completely in English and start investing 24/7 with a minimum of one euro.

Bitpanda To Go is the result of a partnership between Bitpanda GmbH and Austrian Post AG – and this is a very good thing, because we firmly believe that this new option will make people more comfortable buying cryptos.

With over 400 postal branches and more than 1300 partners throughout Austria, Bitpanda To Go is available everywhere. A light or full verified account on Bitpanda is sufficient to redeem the codes. The coins are deposited directly into the user’s wallet, which can dispose of them freely and instantly. Bitpanda To Go is a nice additional product and is well received among Austrians.

Have you seen an influx of institutional users on your platform?

In the last six months, we have noticed that more and more institutional investors are using our platform to open direct positions in the cryptocurrency market. This is true for many crypto fund managers who are now gaining more support from institutional investors who see this market as an alternative investment strategy.

The increased visibility of reputable investors approaching digital assets also helps to fuel growing trust within the community. Considering how young Bitcoin is as a new asset class, it is absolutely incredible to see how much the market has already matured over a decade or so.

The longer Bitcoin can prove its worth as a reservoir of value and digital gold, the harder it will be for institutional investors to justify why they are not adding it to their portfolios.

Are decentralised exchanges (DEX) an enemy for your business? To what extent?

Decentralised exchanges have existed for some time and are receiving a lot of attention again. In our opinion, the technology is interesting, which is why we have our own interoperability project called Pantos to actively participate in the development of a useful open source protocol.

Obviously we are keeping an eye on space, but most novice users are opting for easy-to-use services like Bitpanda, and for good reasons. They are not willing or not able to use decentralised services, because to use most of these platforms some technical knowledge is needed. There are also risks, because even on a DEX there is a person who has access to the keys and who is writing the code.

The recent attack on KuCoin has seen the loss of almost 300 million dollars, do you have protection measures and even insurance to cover clients?

Bitpanda works every day to offer maximum security to users. An easy verification process allows you to access an intuitive, fast and secure trading experience.

Bitpanda is a fully compliant company and offers state-of-the-art security that includes a PSD2 payment service provider license. This, together with the strict regulations and supervision of the Austrian financial authorities, makes us a secure investment environment.

Are you planning to launch your own debit card in the future?

In Western European countries strongly affected by the pandemic, according to one analysis, offline transactions have decreased by 60% per year since the blockade. The current reaction from the fintech industry with debit and credit cards has been influenced by the needs and priorities of the millennia, which expect more than a free credit card account.

What is the most frequent question you receive?

In recent months, the world of cryptocurrency has experienced a considerable increase in temperature: Therefore, „When moon“ is the most frequent question. But I have no answer – it is the market that has the power to determine prices.

Are there any updates for the launch of your Launchpad?

The year 2020 has been all about development from a crypto-player based in Austria to a leading neobroker in Europe. This year we had a lot of exciting updates, with some just around the corner. From the announcement of expansion in Spain, France, Turkey and Italy to many product advances. We have launched an innovative product: the Bitpanda Crypto Index, a simple and automated way for anyone interested in investing in the crypto currency market. We have also worked with Raiffeisen Bank International to implement their technology on RBI Coin, a pilot e-money solution. In addition, we have just closed one of the largest rounds of A Series financing in 2020. This is an important achievement for Bitpanda and especially for our vision. This investment will play a huge role in promoting our growth strategy and our mission to become the leading investment and trading platform in Europe.

Based on what do you list a token on your platform?

In general we focus a lot on due diligence when it comes to listing new assets. What we absolutely do not want is to offer a token that is no longer in circulation or has completely lost traction in, say, 5 years, as we do not know the time horizon of our users and want to give them secure access to investments in every asset we offer in the medium and long term on our platform.

That said, it is vital for us as a company to ensure that the digital assets we offer on our platform remain relevant over time. This is particularly important for users who want to invest with a longer time horizon, as we want to make sure that there is still demand for a certain digital asset in, say, two or three years.

That’s why we spend a lot of time identifying and deciding on the most promising candidates for inclusion on the list. Here are our methods: A thorough search and listen to the Bitpanda community.

Which is the country with the most activity per crypto and which is the most used asset?

Spain is the EU market with relatively higher crypto adoption by around 10% – this is reflected in a high level of activity in our Spanish user base.

Overall, according to our data, Bitcoin is the most traded asset. Ethereum is the second most traded digital currency after BTC, followed by our Bitpanda Ecosystem Token (BEST), which is essential to get the most out of Bitpanda. It offers the growing community of approximately 1.3 million Bitpanda users a wide range of rewards and benefits when using Bitpanda products and services.

It is a fact that our goal is to educate our users about the potential risks and benefits of digital assets. The importance of a diversified portfolio is something that is communicated on a regular basis, as is the fact that a less volatile asset such as gold is a good element to put in the mix.

Read Bitpanda’s answers on DeFi on DeFi Today.

Il prezzo del Bitcoin rischia un ritiro ancora maggiore nel 4° trimestre dopo bruschi respingimenti

Bitcoin rischia un maggiore arretramento nel quarto trimestre a causa della confluenza di strutture tecniche ribassiste e dell’incertezza macro.

Il prezzo del Bitcoin sta mostrando debolezza dopo un altro brusco rifiuto del livello di resistenza di 11.000 dollari. Mentre Bitcoin (BTC) entra nel quarto trimestre, il sentimento intorno al mercato rimane generalmente cauto e neutrale.

Nel quarto trimestre il Bitcoin potrebbe subire un maggiore arretramento a causa di diversi fattori chiave. Nel corso degli ultimi tre anni, ogni mese di settembre la candela mensile ha chiuso in rosso. Anche la candela mensile di settembre per il 2020 è sulla buona strada per chiudere come una candela rossa, indicando una mancanza di direzione.

Da marzo ad agosto, condizioni finanziarie favorevoli, un ambiente a basso tasso d’interesse e un pacchetto di stimolo multimiliardario hanno fatto sì che Bitcoin e le azioni si riprendessero in tandem. Nei prossimi mesi, a causa delle elezioni presidenziali americane di novembre, la probabilità di un’approvazione tardiva dello stimolo è in aumento. La crescente incertezza intorno al panorama macro e ai mercati finanziari negli Stati Uniti potrebbe esercitare pressioni su BTC.

I trader sono generalmente cauti nel breve termine e ottimisti nel medio-lungo termine. Gli analisti tecnici hanno identificato i livelli di prezzo chiave per BTC in 9.800, 10.700 e 11.800 dollari. Finché il Bitcoin rimane tra i 9.800-10.700 dollari o gli 11.800 dollari, ci si aspetta una bassa volatilità. Per questo motivo, mentre i trader sono cauti sul trend a breve termine del Bitcoin, molti non prevedono un grande calo.

Come potenziale area di interesse, i trader stanno considerando il gap di $9.600 CME che si forma quando il prezzo del Bitcoin sale o scende al di sotto del prezzo di mercato dei futures Bitcoin CME dopo la sua chiusura per i fine settimana o le vacanze. Il gap di $9.600 deve ancora essere colmato, e data la tendenza della maggior parte dei gap ECM ad essere colmato, il livello rimane un obiettivo.

Una struttura ribassista a breve termine

La candela mensile di Bitcoin dovrebbe chiudere sotto gli 11.000 dollari, il che confermerebbe una candela rossa per il mese di settembre. In analisi tecnica, se una nuova candela chiude al di sotto della chiusura della precedente, si chiama „inghiottimento ribassista“.

Inoltre, la chiusura mensile di Bitcoin verrebbe dopo ripetuti rifiuti, poiché dal 17 agosto BTC ha registrato quattro massimi inferiori consecutivi sul grafico giornaliero. Una formazione basso-alto emerge quando l’ultimo picco è inferiore al precedente. In questo caso, la Bitcoin ha raggiunto un picco rispettivamente di 12.468, 12.050, 11.179 e 10.950 dollari.

Bitcoin affronta due schemi tecnici e strutture ribassiste sui grafici mensili e giornalieri. I due time frame sono considerati grafici ad alto tempo nell’analisi tecnica, il che potrebbe aumentare la probabilità di un ritiro a breve termine.

Il prezzo del Bitcoin ha brevemente superato il livello di resistenza di 10.800 dollari il 28 settembre, ma un trader pseudonimo noto come „generale bizantino“ ha detto che molto probabilmente si trattava di una trappola per tori. La BTC è salita fino a 10.950 dollari nelle principali borse, ma stava „abbracciando“ il livello di resistenza. Quando BTC lotta per uscire da un livello di resistenza chiave, le probabilità che si tratti di una trappola per tori sono alte.

La recente caduta di Bitcoin da 10.950 dollari significa rifiuti a scadenze mensili, giornaliere e orarie, in quanto dimostrano strutture caute/transitorie a breve termine. Quando ciò coincide con la chiusura mensile delle candele, potrebbe amplificare una tendenza al ribasso a breve termine.

Andamento storico di BTC nel quarto trimestre

La performance storica di BTC suggerisce una tendenza al ribasso, in quanto negli ultimi due trimestri consecutivi BTC ha registrato un calo rispettivamente del 42,46% e del 13,59%. Considerata la tendenza di BTC a sottoperformare nell’ultimo trimestre dei due anni precedenti, le probabilità di un quarto trimestre lento rimangono elevate.

Tuttavia, dopo aver subito un dimezzamento nel 2016, BTC ha avuto un quarto trimestre positivo, registrando un aumento da 613,98 a 998,33 dollari. BTC è attualmente in un ciclo post-salvataggio, e se segue le tendenze del passato, potrebbe vedere un graduale aumento nei prossimi 12 mesi. Nel ciclo di dimezzamento del 2016, BTC ha impiegato 15 mesi per raggiungere il picco di 20.000 dollari, che è rimasto un massimo storico.

Un mercato finanziario incerto

Nell’ultimo mese, il mercato azionario statunitense ha continuato a crollare a causa della pandemia COVID-19. Le preoccupazioni che circondano una seconda ondata sono state amplificate dalla mancanza di stimoli e dall’incertezza sui vaccini. Un pacchetto di stimoli allevierebbe la pressione dell’economia e distribuirebbe controlli diretti ai singoli, aumentando la liquidità complessiva del mercato.

Tuttavia, Bitcoin, oro, azioni e attività di rischio stanno entrando nel quarto trimestre senza stimoli e con un’impennata dei casi COVID-19, e a causa delle elezioni di novembre, Washington si trova in una situazione di stallo per quanto riguarda gli stimoli. Secondo quanto riferito, i Democratici stanno preparando una proposta di stimolo di 2,4 trilioni di dollari con pagamenti diretti. Se sarà approvata prima delle elezioni presidenziali rimane incerto

Di conseguenza, la fiducia degli investitori è rimasta bassa per tutto il mese di settembre. Secondo la Bank of America, gli investitori hanno ritirato 25,8 miliardi di dollari dal mercato azionario la scorsa settimana. Questo ha segnato il più grande deflusso di una sola settimana dal giugno 2019, quando i timori della guerra commerciale infuriavano. In una nota, gli strateghi della Bank of America hanno citato la mancanza di chiarezza sullo stimolo come catalizzatore dei deflussi, affermando: „Con il più grande stimolo fiscale alle spalle e senza un MMT esplicito, è difficile che la politica catalizzi un grande rialzo per le azioni e il credito nei prossimi 6 mesi, date le valutazioni iniziali“.

Sebbene la Bitcoin si sia sempre più disaccoppiata dalle azioni e abbia mostrato una maggiore correlazione con l’oro, rimane generalmente influenzata dal sentimento più ampio del mercato finanziario. Parlando con Cointelegraph, Denis Vinokourov, responsabile della ricerca presso il crypto exchange e broker Bequant, ha detto che gli sviluppi macro e politici hanno guidato le crittocorse:

„Gli sviluppi macro e politici sono diventati un motore di sentimento sempre più importante in tutti i mercati, e le risorse digitali non fanno eccezione. Si prevede che l’incertezza che circonda le elezioni negli Stati Uniti si tradurrà in una grande volatilità. I rischi di ricaduta sono visti come elevati, ma ciò che è interessante è che la volatilità implicita per Bitcoin ed Ethereum è rimasta ben ancorata anche nonostante la scarsa azione dei prezzi dei mercati spot“.

Gli indicatori a catena sono positivi

Da giugno, gli indicatori a catena hanno continuamente indicato un trend rialzista per Bitcoin. Vari indicatori a catena – che vanno dall’attività delle balene, attività HODLing, attività di indirizzo, tasso di hash e fornitura dormiente – segnalano una fase di sano accumulo per Bitcoin.

Per esempio, Rafael Schultze-Kraft, Chief Technical Officer di Glassnode, ha citato il „Bitcoin Short Term Holder MVRV“ per suggerire che BTC si trova ad un punto cruciale. Ha detto che l’indicatore a catena suggerisce un’inversione di tendenza quando colpisce 1. L’ultima volta che ha raggiunto l’1 è stato a marzo, quando BTC si è ripresa da una brusca correzione a 3.600 dollari. Kraft ha detto:

„Il rapporto STH-MVRV di Bitcoin è superiore a 1 da aprile. Attualmente sta testando la linea di supporto a 1 (indicativo per le inversioni di tendenza) – i detentori a breve termine stanno valutando $BTC al suo prezzo di realizzazione. #Bullish finché manteniamo questo livello“.

Soona Amhaz, general partner di Volt Capital, ha fatto riferimento all’attività di indirizzo della catena di blocco Bitcoin per individuare un sano sentimento, dicendo che indica una crescita sostanziale degli utenti. Nel complesso, le strutture tecniche puntano verso una debolezza a breve termine e una fase di accumulo a più lungo termine. L’incertezza dei mercati finanziari potrebbe intensificare la pressione di vendita su BTC nel prossimo futuro, ma le metriche a catena indicano un sano e graduale tasso di crescita della rete.