Il prezzo del Bitcoin rischia un ritiro ancora maggiore nel 4° trimestre dopo bruschi respingimenti

Bitcoin rischia un maggiore arretramento nel quarto trimestre a causa della confluenza di strutture tecniche ribassiste e dell’incertezza macro.

Il prezzo del Bitcoin sta mostrando debolezza dopo un altro brusco rifiuto del livello di resistenza di 11.000 dollari. Mentre Bitcoin (BTC) entra nel quarto trimestre, il sentimento intorno al mercato rimane generalmente cauto e neutrale.

Nel quarto trimestre il Bitcoin potrebbe subire un maggiore arretramento a causa di diversi fattori chiave. Nel corso degli ultimi tre anni, ogni mese di settembre la candela mensile ha chiuso in rosso. Anche la candela mensile di settembre per il 2020 è sulla buona strada per chiudere come una candela rossa, indicando una mancanza di direzione.

Da marzo ad agosto, condizioni finanziarie favorevoli, un ambiente a basso tasso d’interesse e un pacchetto di stimolo multimiliardario hanno fatto sì che Bitcoin e le azioni si riprendessero in tandem. Nei prossimi mesi, a causa delle elezioni presidenziali americane di novembre, la probabilità di un’approvazione tardiva dello stimolo è in aumento. La crescente incertezza intorno al panorama macro e ai mercati finanziari negli Stati Uniti potrebbe esercitare pressioni su BTC.

I trader sono generalmente cauti nel breve termine e ottimisti nel medio-lungo termine. Gli analisti tecnici hanno identificato i livelli di prezzo chiave per BTC in 9.800, 10.700 e 11.800 dollari. Finché il Bitcoin rimane tra i 9.800-10.700 dollari o gli 11.800 dollari, ci si aspetta una bassa volatilità. Per questo motivo, mentre i trader sono cauti sul trend a breve termine del Bitcoin, molti non prevedono un grande calo.

Come potenziale area di interesse, i trader stanno considerando il gap di $9.600 CME che si forma quando il prezzo del Bitcoin sale o scende al di sotto del prezzo di mercato dei futures Bitcoin CME dopo la sua chiusura per i fine settimana o le vacanze. Il gap di $9.600 deve ancora essere colmato, e data la tendenza della maggior parte dei gap ECM ad essere colmato, il livello rimane un obiettivo.

Una struttura ribassista a breve termine

La candela mensile di Bitcoin dovrebbe chiudere sotto gli 11.000 dollari, il che confermerebbe una candela rossa per il mese di settembre. In analisi tecnica, se una nuova candela chiude al di sotto della chiusura della precedente, si chiama „inghiottimento ribassista“.

Inoltre, la chiusura mensile di Bitcoin verrebbe dopo ripetuti rifiuti, poiché dal 17 agosto BTC ha registrato quattro massimi inferiori consecutivi sul grafico giornaliero. Una formazione basso-alto emerge quando l’ultimo picco è inferiore al precedente. In questo caso, la Bitcoin ha raggiunto un picco rispettivamente di 12.468, 12.050, 11.179 e 10.950 dollari.

Bitcoin affronta due schemi tecnici e strutture ribassiste sui grafici mensili e giornalieri. I due time frame sono considerati grafici ad alto tempo nell’analisi tecnica, il che potrebbe aumentare la probabilità di un ritiro a breve termine.

Il prezzo del Bitcoin ha brevemente superato il livello di resistenza di 10.800 dollari il 28 settembre, ma un trader pseudonimo noto come „generale bizantino“ ha detto che molto probabilmente si trattava di una trappola per tori. La BTC è salita fino a 10.950 dollari nelle principali borse, ma stava „abbracciando“ il livello di resistenza. Quando BTC lotta per uscire da un livello di resistenza chiave, le probabilità che si tratti di una trappola per tori sono alte.

La recente caduta di Bitcoin da 10.950 dollari significa rifiuti a scadenze mensili, giornaliere e orarie, in quanto dimostrano strutture caute/transitorie a breve termine. Quando ciò coincide con la chiusura mensile delle candele, potrebbe amplificare una tendenza al ribasso a breve termine.

Andamento storico di BTC nel quarto trimestre

La performance storica di BTC suggerisce una tendenza al ribasso, in quanto negli ultimi due trimestri consecutivi BTC ha registrato un calo rispettivamente del 42,46% e del 13,59%. Considerata la tendenza di BTC a sottoperformare nell’ultimo trimestre dei due anni precedenti, le probabilità di un quarto trimestre lento rimangono elevate.

Tuttavia, dopo aver subito un dimezzamento nel 2016, BTC ha avuto un quarto trimestre positivo, registrando un aumento da 613,98 a 998,33 dollari. BTC è attualmente in un ciclo post-salvataggio, e se segue le tendenze del passato, potrebbe vedere un graduale aumento nei prossimi 12 mesi. Nel ciclo di dimezzamento del 2016, BTC ha impiegato 15 mesi per raggiungere il picco di 20.000 dollari, che è rimasto un massimo storico.

Un mercato finanziario incerto

Nell’ultimo mese, il mercato azionario statunitense ha continuato a crollare a causa della pandemia COVID-19. Le preoccupazioni che circondano una seconda ondata sono state amplificate dalla mancanza di stimoli e dall’incertezza sui vaccini. Un pacchetto di stimoli allevierebbe la pressione dell’economia e distribuirebbe controlli diretti ai singoli, aumentando la liquidità complessiva del mercato.

Tuttavia, Bitcoin, oro, azioni e attività di rischio stanno entrando nel quarto trimestre senza stimoli e con un’impennata dei casi COVID-19, e a causa delle elezioni di novembre, Washington si trova in una situazione di stallo per quanto riguarda gli stimoli. Secondo quanto riferito, i Democratici stanno preparando una proposta di stimolo di 2,4 trilioni di dollari con pagamenti diretti. Se sarà approvata prima delle elezioni presidenziali rimane incerto

Di conseguenza, la fiducia degli investitori è rimasta bassa per tutto il mese di settembre. Secondo la Bank of America, gli investitori hanno ritirato 25,8 miliardi di dollari dal mercato azionario la scorsa settimana. Questo ha segnato il più grande deflusso di una sola settimana dal giugno 2019, quando i timori della guerra commerciale infuriavano. In una nota, gli strateghi della Bank of America hanno citato la mancanza di chiarezza sullo stimolo come catalizzatore dei deflussi, affermando: „Con il più grande stimolo fiscale alle spalle e senza un MMT esplicito, è difficile che la politica catalizzi un grande rialzo per le azioni e il credito nei prossimi 6 mesi, date le valutazioni iniziali“.

Sebbene la Bitcoin si sia sempre più disaccoppiata dalle azioni e abbia mostrato una maggiore correlazione con l’oro, rimane generalmente influenzata dal sentimento più ampio del mercato finanziario. Parlando con Cointelegraph, Denis Vinokourov, responsabile della ricerca presso il crypto exchange e broker Bequant, ha detto che gli sviluppi macro e politici hanno guidato le crittocorse:

„Gli sviluppi macro e politici sono diventati un motore di sentimento sempre più importante in tutti i mercati, e le risorse digitali non fanno eccezione. Si prevede che l’incertezza che circonda le elezioni negli Stati Uniti si tradurrà in una grande volatilità. I rischi di ricaduta sono visti come elevati, ma ciò che è interessante è che la volatilità implicita per Bitcoin ed Ethereum è rimasta ben ancorata anche nonostante la scarsa azione dei prezzi dei mercati spot“.

Gli indicatori a catena sono positivi

Da giugno, gli indicatori a catena hanno continuamente indicato un trend rialzista per Bitcoin. Vari indicatori a catena – che vanno dall’attività delle balene, attività HODLing, attività di indirizzo, tasso di hash e fornitura dormiente – segnalano una fase di sano accumulo per Bitcoin.

Per esempio, Rafael Schultze-Kraft, Chief Technical Officer di Glassnode, ha citato il „Bitcoin Short Term Holder MVRV“ per suggerire che BTC si trova ad un punto cruciale. Ha detto che l’indicatore a catena suggerisce un’inversione di tendenza quando colpisce 1. L’ultima volta che ha raggiunto l’1 è stato a marzo, quando BTC si è ripresa da una brusca correzione a 3.600 dollari. Kraft ha detto:

„Il rapporto STH-MVRV di Bitcoin è superiore a 1 da aprile. Attualmente sta testando la linea di supporto a 1 (indicativo per le inversioni di tendenza) – i detentori a breve termine stanno valutando $BTC al suo prezzo di realizzazione. #Bullish finché manteniamo questo livello“.

Soona Amhaz, general partner di Volt Capital, ha fatto riferimento all’attività di indirizzo della catena di blocco Bitcoin per individuare un sano sentimento, dicendo che indica una crescita sostanziale degli utenti. Nel complesso, le strutture tecniche puntano verso una debolezza a breve termine e una fase di accumulo a più lungo termine. L’incertezza dei mercati finanziari potrebbe intensificare la pressione di vendita su BTC nel prossimo futuro, ma le metriche a catena indicano un sano e graduale tasso di crescita della rete.