Max Keiser prevê que Ray Dalio investirá em breve em Bitcoin, seguido por Elon Musk

O veterano de Wall Street e anfitrião do relatório Keiser da RT está divulgando suas previsões sobre quais grandes jogadores entrarão na Bitcoin em seguida.

Em uma entrevista com Daniela Cambone, Max Keiser diz acreditar firmemente que o gerente bilionário de fundos de hedge Ray Dalio e o CEO da Tesla, Elon Musk, investirá na Bitcoin Profit o mais cedo possível.

Keiser afirma que mesmo que Dalio tenha manifestado suas preocupações sobre o rei do cripto, mesmo ele converterá um grande pedaço de sua carteira em BTC.

„Ray Dalio era um cético, agora ele é meio neutro“. Acho que Ray Dalio vai colocar de 10 a 20% de seu portfólio em Bitcoin nos próximos meses, particularmente porque seu desempenho tem sido bastante ruim para 2020, ele precisa voltar à corrida aqui“.

Referindo-se a um tweet de Elon Musk, no qual o CEO da Tesla disse que „Bitcoin é quase tão BS quanto o dinheiro do fiat“, Keiser diz que apesar de seu ceticismo vocal, Musk inevitavelmente mudará de idéia sobre a maior moeda criptográfica.

„A curva de aprendizagem para Bitcoin, cada um está nela em sua própria velocidade. Para mim, consegui-a em 2011. Micheal Saylor olhou para ela em 2013. Ele não o entendeu. Levou cinco ou seis anos para que ele realmente descobrisse. Elon Musk agora está olhando para ele e porque ele é um cara inteligente, ele vai ser ‚empilhado de laranja‘ como nós chamamos, e ele vai entender o que está acontecendo aqui e pular para dentro“.

A marca de fogo Bitcoin também observa que Micheal Saylor da MicroStrategy está se oferecendo de forma inteligente para compartilhar seu livro de jogadas com CEOs de grandes empresas, tentando iniciar um efeito de bola de neve de grande dinheiro empilhando em Bitcoin para aumentar o preço.

Keiser acredita que com o tipo de apoio institucional que Saylor e outros investidores de bolso profundo podem oferecer, a Bitcoin vai disparar mais rápido do que o esperado e os bancos centrais podem perceber tarde demais que eles estão perdendo rapidamente a relevância.

„Saylor disse a Elon Musk: ‚Compartilharei meu livro de jogadas com você‘. Essa foi a frase chave. Em outras palavras, Saylor está falando com CEOs de todo o mundo e dizendo-lhes como o fez porque sabe que se conseguir mais 10, 20, 30, 40 empresas para fazer a mesma coisa, o preço do Bitcoin vai para onde precisa ir muito mais rápido, portanto é do seu próprio interesse. Esta é a teoria do jogo que está sendo jogada entre os multibilionários do mundo inteiro e os grandes perdedores são os bancos centrais.

Vou fazer esta previsão para 2021, bem 2021/22 Prevejo que um dos maiores bancos centrais do mundo vai fechar total e completamente e que vai iniciar uma transição pós-banco central. Bancos centrais, nós sobrevivemos à sua utilidade“.

Perché un continuo ribasso dei prezzi Bitcoin sarebbe in realtà estremamente rialzista

Il Bitcoin è noto per essere un bene estremamente volatile che può salire o scendere di oltre il 20% in un giorno.

Durante il passato rally dei tori iniziato nel 2016, il Bitcoin ha subito numerosi e significativi ritracciamenti fino al 40%.

Il ritiro medio che Bitcoin Profit ha subito durante l’ultimo raduno di tori è di circa il 34%, il che significa che questo recente ritracciamento è solo circa la metà di quello che ci si aspettava. Molti analisti considerano questo ritiro estremamente sano e, di fatto, troppo piccolo per il Bitcoin.

Tuttavia, c’è una differenza significativa per il mercato della crittovaluta attualmente, il volume degli scambi. Già nel 2016 e nel 2017, il volume di trading del Bitcoin e di altri cripto-criptus era notevolmente inferiore a quello attuale. Questa potrebbe essere la differenza tra i soliti ritiri del 30% e quelli recenti del 17%.

Bitcoin potrebbe aver bisogno di ripercorrere ancora più in basso per un massiccio rally di tori

Sembra che, secondo un grafico postato dal leggendario Paul Tudor Jones, la Bitcoin potrebbe seguire la tendenza che l’oro aveva già nel 1975 prima della sua impennata esponenziale.

Il grafico mostra fondamentalmente due linee rosse tra il primo rally al massimo storico e il periodo di correzione. Il Bitcoin sembra seguire un trend simile dopo aver raggiunto il picco alla fine del 2017 a circa 20.000 dollari.

Sembra che BTC abbia bisogno di vedere un ritiro ancora più forte prima di tentare di superare i livelli astronomici. Tuttavia, come abbiamo già detto, il crescente interesse da parte degli investitori istituzionali e di grandi nomi come Square e Stone Ridge sta fondamentalmente creando un nuovo mercato.

Potremmo facilmente vedere Bitcoin semplicemente continuare a salire più in alto e a raggiungere maggiori altezze entro la fine dell’anno, nonostante abbia subito un solo grande recupero del 17%. E‘ anche importante notare che, contrariamente a quanto accaduto nel 2017, questo rally è stato molto più equilibrato e tranquillo, senza troppe folli giornate di 20-30%.

Le jalonnement Ethereum 2.0 arrive à Coinbase

Le jalonnement Ethereum 2.0 arrive à Coinbase

Le bureau de change numérique américain Coinbase a présenté des plans pour soutenir les récompenses de mise en jeu Ethereum 2.0 – ouvrant peut-être la voie à une adoption encore plus large de la plate-forme de contrats intelligents.

Dans un billet officiel, Coinbase indique qu’elle Bitcoin Machine prévoit de déployer les services de mise, de négociation et de conversion Eth2 à partir de début 2021. Une fois Eth2 soutenu, les clients actuels de Coinbase pourront convertir leurs jetons Ether (ETH) en ETH2 et gagner des récompenses de pari.

La société a déclaré :

„Alors que les jetons ETH2 mis en jeu restent verrouillés sur la chaîne de balises, Coinbase permettra également le commerce entre l’ETH2, l’ETH et toutes les autres devises prises en charge, ce qui fournira des liquidités à nos clients“.

Coinbase a indiqué qu’elle „communiquera plus de détails à l’approche du lancement de chaque fonctionnalité“.

La nouvelle arrive à la veille du lancement très attendu de la chaîne Ethereum Beacon, qui donne le coup d’envoi d’une mise à niveau pluriannuelle du réseau de la chaîne. Cette mise à niveau permettra à Ethereum de passer de son consensus actuel sur la preuve du travail à un réseau de preuve de l’enjeu. L’équipe de développement d’Ethereum affirme que la preuve de l’enjeu réduit les risques de centralisation et permet une défense plus forte contre les attaques à 51 %.

La phase 0 d’Eth2 a été confirmée la semaine dernière après que le contrat de dépôt d’Ethereum ait atteint le seuil minimum de 524 288 ETH. Au moment de la mise sous presse, 855 264 ETH avaient été envoyés au contrat de dépôt 2.0.

Les détenteurs d’Ethereum qui choisissent de mettre leurs pièces en dépôt ne pourront pas retirer ou transférer leur participation avant la fin de la phase 1 – un processus qui pourrait prendre des années. Plusieurs sociétés, dont Darma Capital, prévoient de proposer des mises intermédiées qui permettraient aux utilisateurs de continuer à accéder à leur capital.

Deuxième devise de cryptologie par sa capitalisation boursière, Ethereum est l’un des actifs les plus liquides de toute la cryptologie. Il se classe actuellement au troisième rang en volume quotidien, selon Messari.io. Coinbase Pro traite l’un des plus gros volumes pour la paire ETH/USD.

BaFin gives the green light: Publity AG tokenizes shares on Ethereum

Publity AG wants to be the world’s first listed company to tokenize its own shares on Ethereum – what are the consequences?

The real estate giant PREOS Global Office Real Estate & Technology AG (PREOS) is the first publicly listed company to digitally securitize its shares using an Ethereum token

PREOS is a real estate company focused on office properties. The company is currently mainly active in Frankfurt and in the future it wants to expand into other European financial centers.

For the implementation of the ambitious project, the company uses the Ethereum blockchain and from today the tokenized securities are tradable on the XETRA trading platform. Each PREOS token represents one PREOS share.

In addition, every PREOS token holder has the option of exchanging their tokens for conventional PREOS shares. The tokenized shares have the same dividend rights and the same voting rights at the PREOS general meeting as all other shares in the company.

Thomas Olek, CEO, the CEO of Publity AG commented optimistically:

A milestone in the international real estate industry. We make real estate digital and investable for everyone, regardless of location or infrastructure.

Olek also said that this tokenization of the shares, approved by the Federal Financial Supervisory Authority (BaFin) on November 23, 2020, had opened a new chapter on the capital market.

3 motivi per cui il prezzo Bitcoin ha recuperato rapidamente dopo essere sceso a $15,7K

Il prezzo Bitcoin è sceso bruscamente a $15.670 prima che i trader intervenissero per difendere il livello di $16.000.

Il prezzo del Bitcoin (BTC) è sceso a soli 15.670 dollari su Binance il 15 novembre. Il calo altamente volatile è arrivato ore dopo che la BTC ha raggiunto i 16.355 dollari, dimostrando un forte slancio.

Tre fattori chiave hanno probabilmente causato il calo notturno del prezzo del Bitcoin. I tre fattori potenziali sono uno shakeout del fine settimana, il retest della media mobile giornaliera (MA) e un retest della parabola.

Gli shakeout del fine settimana e i test di supporto inferiore sono salutari
Come riportato dal Cointelegraph, i trader algoritmici si aspettavano un calo nel mercato Bitcoin nel fine settimana.

C’era una pila di ordini di vendita superiori a $16.500 che non sono stati tirati quando il prezzo si avvicinava a $16.400. Questo significava che gli ordini erano veri e propri ordini di vendita, applicando una pressione di vendita sul mercato della crittovaluta.

In cima alla struttura del mercato che probabilmente ha incoraggiato i trader e i bot a short, l’analista a catena Willy Woo ha detto che la volatilità del fine settimana è rialzista.

Ha detto che ci si aspetta una scrollata di spalle ai „tecnici ribassisti“, ma il mercato rimane ancora nel territorio del „buy the dip“. Ha scritto:

„Impostazione del trading nel fine settimana: Scrollarsi di dosso qualche tecnica ribassista (4h RSI div, 8h TD9). A breve e medio termine i fondamentali a breve e medio termine a catena rialzista, più monete sono state tolte dalle borse, più utenti sono arrivati. Acquista lo scenario dip“.

L’acquisto del dip riflette lo slancio rialzista

Sul grafico giornaliero, il calo a 15,6 mila dollari ha confermato un nuovo test della media mobile a 10 giorni. Il retest è stato importante perché nella scorsa settimana, a seguito di un massiccio picco dei prezzi, BTC ha ritestato lo stesso MA prima di continuare.

Se il prezzo del Bitcoin Future avesse continuato a scendere al di sotto del MA a 10 giorni, avrebbe significato un’ulteriore rottura. Ma, l’immediato recupero dallo stesso livello da cui si è ripreso il 7 novembre è relativamente positivo nel breve termine.

Il 7 novembre BTC ha visto un calo simile, anche se in una fascia di prezzo diversa. Il prezzo è sceso bruscamente da 15.753 dollari a soli 14.344 dollari, registrando un calo del 5%. Anche la moneta criptata dominante si è ripresa dal MA a 10 giorni sul grafico giornaliero in quel momento.

Nei giorni successivi, BTC ha raggiunto un massimo di due anni a 16.480 dollari, confermando un forte breakout.

Gli anticipi parabolici richiedono un nuovo test
Josh Olszewicz, un chartist e un analista tecnico di crittovaluta, ha condiviso un grafico che mostra che Bitcoin è in parabola.

Bitcoin parabola. Fonte: Josh Olszewicz
Durante una tendenza al rialzo parabolico, lo slancio di un asset continua a crescere con l’aumento dei prezzi. Ma, se il ciclo parabolico si interrompe, allora un asset può essere a rischio di un grande ritiro.

Nel breve termine, la parabola di Bitcoin rimane intatta fino a quando BTC rimane al di sopra del range di 15.300-15.500 dollari.

I trader e gli analisti tecnici hanno individuato livelli simili nelle ultime 24 ore. Michael van de Poppe, un trader a tempo pieno alla Borsa di Amsterdam, ha affermato in modo analogo che il livello di supporto di 15.500 dollari rimane fondamentale per BTC nel breve termine.

Nel breve termine, Bitcoin avrebbe bisogno di vedere una resilienza continua sopra i 15.500 dollari e idealmente difendere il supporto di 15.700 dollari come ha fatto nelle ultime 24 ore.

Saídas inusitadas de Bitcoin de Huobi

Saídas inusitadas de Bitcoin de Huobi após a prisão do COO

Em meio a uma semana agitada, vários acontecimentos no espaço criptográfico, um órgão de imprensa chinês relatou a prisão do COO Robin Zhu Jiawei de Huobi. O aumento resultante no volume de retiradas de Bitcoin da Huobi está sinalizando uma mudança na tendência dos preços.

Duas fontes da mídia na China, Colin Wu, e Deep Chain Financial relataram independentemente que Robin foi levado sob custódia pela polícia chinesa. Um mês atrás, houve notícias da prisão do proprietário da OKEx ez Bitcoin Code XuMingXing, embora a OKEx tenha negado todas as reclamações, e as retiradas permaneceram suspensas por 20 dias.

As trocas na Ásia Oriental desempenharam um papel fundamental no preço do Bitcoin, e com a prisão do COO da Huobi é um momento de incerteza. A regra básica é que investidores e comerciantes não gostam de incerteza. Neste caso, a incerteza é enorme, pois o saldo combinado de Bitcoin na Huobi e OKEx é superior a 460.000 BTC, no valor de US$ 3,5 bilhões. Uma repressão por parte das autoridades regulatórias em uma bolsa após a outra pode levar mais Bitcoin a carteiras privadas do que anteriormente visto.

Saídas inusitadas de BTC de Binance e Huobi – o que vem a seguir?

Saídas inusitadas sugerem que as baleias estão se preparando para um turno. Embora eventos do passado recente tenham falhado em causar um impacto significativo no Bitcoin, e haja uma mudança na narrativa do FUD, as notícias de Huobi podem ter um impacto devido ao momento do incidente. No cenário de vários eventos de importância global, o comício da Bitcoin pode ser atingido por uma mudança no sentimento agora. Se o Bitcoin que está sendo retirado da Huobi atingir as trocas em breve, a pressão do lado das vendas pode aumentar, assim como a volatilidade aumenta. Os comerciantes de varejo precisam testar as águas nas bolsas de derivativos antes de abrir novas posições em um mercado tão volátil, já que 20000 BTC retirados da Huobi é uma mudança significativa.

Uma mudança no hardware de mineração na Ásia Oriental, onde as piscinas de mineração estão concentradas, poderia aumentar a retirada do Bitcoin das carteiras de câmbio. De qualquer forma, esta atividade incomum nos mercados spot tem um impacto também sobre os mercados de derivativos. Há uma onda de atividade nas bolsas de derivativos e o volume agregado de comércio saltou de US$ 11 bilhões para US$ 20 bilhões em menos de 24 horas.

Saídas inusitadas de BTC de Binance e Huobi – o que vem a seguir?

A alavancagem da Bitcoin pode aumentar ainda mais em antecipação a um aumento de preços impulsionado pela demanda atendida com escassez. As posições de ambos os lados estão sendo liquidadas, como se vê nos gráficos de liquidação da BitMEX da Skew.

Saídas inusitadas do BTC de Binance e Huobi – o que vem a seguir?

Foram vendidos 24 milhões de dólares em liquidações, contra 15 milhões de dólares em compras, o sentimento é misto, porém, nas próximas horas, a mudança nas liquidações BitMEX irá sugerir em que direção o mercado está inclinado.

El equipo de DeFi de Harvest Finance admite que cometieron un error de ingeniería

A primeras horas de ayer, la industria de DeFi se vio sacudida por la noticia de un pirata informático que logró explotar el protocolo Harvest Finance utilizando préstamos flash.

Según la autopsia del incidente del equipo de Harvest Finance, el atacante aprovechó el protocolo mediante el arbitraje y la pérdida temporal de USDC y USDT dentro de Y Pool y Curve.fi para llevar a cabo el hack.

La hazaña de Harvest Finance solo tomó siete minutos y el hacker se llevó $ 24 millones

El exploit provocó una pérdida total de $ 33,8 millones para Harvest Finance como se explica a continuación.

El precio de la acción de la bóveda del USDC disminuyó de 0,980007 a 0,834953, y el precio de la acción de la bóveda del USDT bajó de 0,978874 a 0,844812, lo que resultó en una disminución del 13,8% al 13,7%, respectivamente.

El valor perdido es de unos 33,8 millones de dólares, lo que corresponde a aproximadamente el 3,2% del valor total bloqueado en el protocolo en el momento anterior al ataque.

El equipo de Harvest Finance admite que cometió un error de ingeniería

Menos de 24 horas después del ataque, el equipo de Harvest Finance admitió que cometieron un error de ingeniería al diseñar el protocolo. Además, están formulando un plan para remediar el problema para todos los usuarios afectados de Harvest Finance. El equipo también ha pedido al atacante que devuelva los fondos para que los usuarios puedan ser compensados.

El atacante ha demostrado su punto. Si pueden devolver los fondos a los usuarios, la comunidad lo agradecería enormemente. Devolver los fondos a los usuarios afectados es el foco.

Cometimos un error de ingeniería , lo reconocemos. Miles de personas están actuando como daño colateral, por lo que le pedimos humildemente al atacante que devuelva los fondos al implementador, donde se distribuirá de vuelta a los usuarios en su totalidad.

Recompensa de $ 100k con un atacante dejando un rastro de migas de pan

El equipo de Harvest Finance también afirma tener información sustancial sobre el pirata informático y está ofreciendo una recompensa de $ 100,000 por cualquier individuo o equipo que ayude a devolver los fondos. Si la devolución se realiza en 36 horas, la recompensa se incrementará a $ 400k.

Con respecto a la identidad del atacante, el equipo de Harvest Finance ha explicado que realizó varias transacciones en direcciones de depósito conocidas que pertenecen a Binance . También han alertado a los intercambios populares como Binance, Coinbase, Huobi, OKEx , Kraken y Bitfinex, para incluir en la lista negra varias direcciones de Bitcoin que se utilizaron para desviar fondos utilizando renBTC.

Bitpanda: „More and more institutional investors are using our platform“.

The Cryptonomist had the opportunity to interview Eric Demuth, CEO of Bitpanda, to discuss the company’s recent developments following the recent announcement of a partnership with the Raiffeisen Bank and a $52 million A-series financing for further expansion in Europe.

Eric Demuth is an entrepreneur with a background in eSports. While working in the financial sector in London and Vienna since 2009, he also founded his first company. Frustrated by how difficult it was to buy and sell cryptocurrency like Bitcoin, he co-founded Bitpanda.

In addition to crypto you also deal with metals, such as gold, silver and palladium, did their demand increase or decrease during the pandemic?

This pandemic has already been the cause of a major change in behaviour – the infamous European citizens who love cash have started to use cards more. People have really started using digital payments on a large scale. For the first time in the history of credit cards, according to one report, plastic has surpassed cash as a payment method.

This is already a huge indicator of a change in culture and mentality, however small. We have also seen an increase in demand for our services: with everyone staying at home, and many companies being asked to stay closed to limit the spread of the virus, investment has taken on a whole new importance for people.

In particular, interest in gold has skyrocketed, proving to be a safe haven as it has always proved historically.

Thanks to the possibility of buying cryptos in cash through your partners in Austria (Bitpanda To Go), purchases of cryptos have increased, how much?

Bitpanda is all about ease of use. Our users can create a Bitpanda account in minutes via desktop and iOS and Android application completely in English and start investing 24/7 with a minimum of one euro.

Bitpanda To Go is the result of a partnership between Bitpanda GmbH and Austrian Post AG – and this is a very good thing, because we firmly believe that this new option will make people more comfortable buying cryptos.

With over 400 postal branches and more than 1300 partners throughout Austria, Bitpanda To Go is available everywhere. A light or full verified account on Bitpanda is sufficient to redeem the codes. The coins are deposited directly into the user’s wallet, which can dispose of them freely and instantly. Bitpanda To Go is a nice additional product and is well received among Austrians.

Have you seen an influx of institutional users on your platform?

In the last six months, we have noticed that more and more institutional investors are using our platform to open direct positions in the cryptocurrency market. This is true for many crypto fund managers who are now gaining more support from institutional investors who see this market as an alternative investment strategy.

The increased visibility of reputable investors approaching digital assets also helps to fuel growing trust within the community. Considering how young Bitcoin is as a new asset class, it is absolutely incredible to see how much the market has already matured over a decade or so.

The longer Bitcoin can prove its worth as a reservoir of value and digital gold, the harder it will be for institutional investors to justify why they are not adding it to their portfolios.

Are decentralised exchanges (DEX) an enemy for your business? To what extent?

Decentralised exchanges have existed for some time and are receiving a lot of attention again. In our opinion, the technology is interesting, which is why we have our own interoperability project called Pantos to actively participate in the development of a useful open source protocol.

Obviously we are keeping an eye on space, but most novice users are opting for easy-to-use services like Bitpanda, and for good reasons. They are not willing or not able to use decentralised services, because to use most of these platforms some technical knowledge is needed. There are also risks, because even on a DEX there is a person who has access to the keys and who is writing the code.

The recent attack on KuCoin has seen the loss of almost 300 million dollars, do you have protection measures and even insurance to cover clients?

Bitpanda works every day to offer maximum security to users. An easy verification process allows you to access an intuitive, fast and secure trading experience.

Bitpanda is a fully compliant company and offers state-of-the-art security that includes a PSD2 payment service provider license. This, together with the strict regulations and supervision of the Austrian financial authorities, makes us a secure investment environment.

Are you planning to launch your own debit card in the future?

In Western European countries strongly affected by the pandemic, according to one analysis, offline transactions have decreased by 60% per year since the blockade. The current reaction from the fintech industry with debit and credit cards has been influenced by the needs and priorities of the millennia, which expect more than a free credit card account.

What is the most frequent question you receive?

In recent months, the world of cryptocurrency has experienced a considerable increase in temperature: Therefore, „When moon“ is the most frequent question. But I have no answer – it is the market that has the power to determine prices.

Are there any updates for the launch of your Launchpad?

The year 2020 has been all about development from a crypto-player based in Austria to a leading neobroker in Europe. This year we had a lot of exciting updates, with some just around the corner. From the announcement of expansion in Spain, France, Turkey and Italy to many product advances. We have launched an innovative product: the Bitpanda Crypto Index, a simple and automated way for anyone interested in investing in the crypto currency market. We have also worked with Raiffeisen Bank International to implement their technology on RBI Coin, a pilot e-money solution. In addition, we have just closed one of the largest rounds of A Series financing in 2020. This is an important achievement for Bitpanda and especially for our vision. This investment will play a huge role in promoting our growth strategy and our mission to become the leading investment and trading platform in Europe.

Based on what do you list a token on your platform?

In general we focus a lot on due diligence when it comes to listing new assets. What we absolutely do not want is to offer a token that is no longer in circulation or has completely lost traction in, say, 5 years, as we do not know the time horizon of our users and want to give them secure access to investments in every asset we offer in the medium and long term on our platform.

That said, it is vital for us as a company to ensure that the digital assets we offer on our platform remain relevant over time. This is particularly important for users who want to invest with a longer time horizon, as we want to make sure that there is still demand for a certain digital asset in, say, two or three years.

That’s why we spend a lot of time identifying and deciding on the most promising candidates for inclusion on the list. Here are our methods: A thorough search and listen to the Bitpanda community.

Which is the country with the most activity per crypto and which is the most used asset?

Spain is the EU market with relatively higher crypto adoption by around 10% – this is reflected in a high level of activity in our Spanish user base.

Overall, according to our data, Bitcoin is the most traded asset. Ethereum is the second most traded digital currency after BTC, followed by our Bitpanda Ecosystem Token (BEST), which is essential to get the most out of Bitpanda. It offers the growing community of approximately 1.3 million Bitpanda users a wide range of rewards and benefits when using Bitpanda products and services.

It is a fact that our goal is to educate our users about the potential risks and benefits of digital assets. The importance of a diversified portfolio is something that is communicated on a regular basis, as is the fact that a less volatile asset such as gold is a good element to put in the mix.

Read Bitpanda’s answers on DeFi on DeFi Today.

Il prezzo del Bitcoin rischia un ritiro ancora maggiore nel 4° trimestre dopo bruschi respingimenti

Bitcoin rischia un maggiore arretramento nel quarto trimestre a causa della confluenza di strutture tecniche ribassiste e dell’incertezza macro.

Il prezzo del Bitcoin sta mostrando debolezza dopo un altro brusco rifiuto del livello di resistenza di 11.000 dollari. Mentre Bitcoin (BTC) entra nel quarto trimestre, il sentimento intorno al mercato rimane generalmente cauto e neutrale.

Nel quarto trimestre il Bitcoin potrebbe subire un maggiore arretramento a causa di diversi fattori chiave. Nel corso degli ultimi tre anni, ogni mese di settembre la candela mensile ha chiuso in rosso. Anche la candela mensile di settembre per il 2020 è sulla buona strada per chiudere come una candela rossa, indicando una mancanza di direzione.

Da marzo ad agosto, condizioni finanziarie favorevoli, un ambiente a basso tasso d’interesse e un pacchetto di stimolo multimiliardario hanno fatto sì che Bitcoin e le azioni si riprendessero in tandem. Nei prossimi mesi, a causa delle elezioni presidenziali americane di novembre, la probabilità di un’approvazione tardiva dello stimolo è in aumento. La crescente incertezza intorno al panorama macro e ai mercati finanziari negli Stati Uniti potrebbe esercitare pressioni su BTC.

I trader sono generalmente cauti nel breve termine e ottimisti nel medio-lungo termine. Gli analisti tecnici hanno identificato i livelli di prezzo chiave per BTC in 9.800, 10.700 e 11.800 dollari. Finché il Bitcoin rimane tra i 9.800-10.700 dollari o gli 11.800 dollari, ci si aspetta una bassa volatilità. Per questo motivo, mentre i trader sono cauti sul trend a breve termine del Bitcoin, molti non prevedono un grande calo.

Come potenziale area di interesse, i trader stanno considerando il gap di $9.600 CME che si forma quando il prezzo del Bitcoin sale o scende al di sotto del prezzo di mercato dei futures Bitcoin CME dopo la sua chiusura per i fine settimana o le vacanze. Il gap di $9.600 deve ancora essere colmato, e data la tendenza della maggior parte dei gap ECM ad essere colmato, il livello rimane un obiettivo.

Una struttura ribassista a breve termine

La candela mensile di Bitcoin dovrebbe chiudere sotto gli 11.000 dollari, il che confermerebbe una candela rossa per il mese di settembre. In analisi tecnica, se una nuova candela chiude al di sotto della chiusura della precedente, si chiama „inghiottimento ribassista“.

Inoltre, la chiusura mensile di Bitcoin verrebbe dopo ripetuti rifiuti, poiché dal 17 agosto BTC ha registrato quattro massimi inferiori consecutivi sul grafico giornaliero. Una formazione basso-alto emerge quando l’ultimo picco è inferiore al precedente. In questo caso, la Bitcoin ha raggiunto un picco rispettivamente di 12.468, 12.050, 11.179 e 10.950 dollari.

Bitcoin affronta due schemi tecnici e strutture ribassiste sui grafici mensili e giornalieri. I due time frame sono considerati grafici ad alto tempo nell’analisi tecnica, il che potrebbe aumentare la probabilità di un ritiro a breve termine.

Il prezzo del Bitcoin ha brevemente superato il livello di resistenza di 10.800 dollari il 28 settembre, ma un trader pseudonimo noto come „generale bizantino“ ha detto che molto probabilmente si trattava di una trappola per tori. La BTC è salita fino a 10.950 dollari nelle principali borse, ma stava „abbracciando“ il livello di resistenza. Quando BTC lotta per uscire da un livello di resistenza chiave, le probabilità che si tratti di una trappola per tori sono alte.

La recente caduta di Bitcoin da 10.950 dollari significa rifiuti a scadenze mensili, giornaliere e orarie, in quanto dimostrano strutture caute/transitorie a breve termine. Quando ciò coincide con la chiusura mensile delle candele, potrebbe amplificare una tendenza al ribasso a breve termine.

Andamento storico di BTC nel quarto trimestre

La performance storica di BTC suggerisce una tendenza al ribasso, in quanto negli ultimi due trimestri consecutivi BTC ha registrato un calo rispettivamente del 42,46% e del 13,59%. Considerata la tendenza di BTC a sottoperformare nell’ultimo trimestre dei due anni precedenti, le probabilità di un quarto trimestre lento rimangono elevate.

Tuttavia, dopo aver subito un dimezzamento nel 2016, BTC ha avuto un quarto trimestre positivo, registrando un aumento da 613,98 a 998,33 dollari. BTC è attualmente in un ciclo post-salvataggio, e se segue le tendenze del passato, potrebbe vedere un graduale aumento nei prossimi 12 mesi. Nel ciclo di dimezzamento del 2016, BTC ha impiegato 15 mesi per raggiungere il picco di 20.000 dollari, che è rimasto un massimo storico.

Un mercato finanziario incerto

Nell’ultimo mese, il mercato azionario statunitense ha continuato a crollare a causa della pandemia COVID-19. Le preoccupazioni che circondano una seconda ondata sono state amplificate dalla mancanza di stimoli e dall’incertezza sui vaccini. Un pacchetto di stimoli allevierebbe la pressione dell’economia e distribuirebbe controlli diretti ai singoli, aumentando la liquidità complessiva del mercato.

Tuttavia, Bitcoin, oro, azioni e attività di rischio stanno entrando nel quarto trimestre senza stimoli e con un’impennata dei casi COVID-19, e a causa delle elezioni di novembre, Washington si trova in una situazione di stallo per quanto riguarda gli stimoli. Secondo quanto riferito, i Democratici stanno preparando una proposta di stimolo di 2,4 trilioni di dollari con pagamenti diretti. Se sarà approvata prima delle elezioni presidenziali rimane incerto

Di conseguenza, la fiducia degli investitori è rimasta bassa per tutto il mese di settembre. Secondo la Bank of America, gli investitori hanno ritirato 25,8 miliardi di dollari dal mercato azionario la scorsa settimana. Questo ha segnato il più grande deflusso di una sola settimana dal giugno 2019, quando i timori della guerra commerciale infuriavano. In una nota, gli strateghi della Bank of America hanno citato la mancanza di chiarezza sullo stimolo come catalizzatore dei deflussi, affermando: „Con il più grande stimolo fiscale alle spalle e senza un MMT esplicito, è difficile che la politica catalizzi un grande rialzo per le azioni e il credito nei prossimi 6 mesi, date le valutazioni iniziali“.

Sebbene la Bitcoin si sia sempre più disaccoppiata dalle azioni e abbia mostrato una maggiore correlazione con l’oro, rimane generalmente influenzata dal sentimento più ampio del mercato finanziario. Parlando con Cointelegraph, Denis Vinokourov, responsabile della ricerca presso il crypto exchange e broker Bequant, ha detto che gli sviluppi macro e politici hanno guidato le crittocorse:

„Gli sviluppi macro e politici sono diventati un motore di sentimento sempre più importante in tutti i mercati, e le risorse digitali non fanno eccezione. Si prevede che l’incertezza che circonda le elezioni negli Stati Uniti si tradurrà in una grande volatilità. I rischi di ricaduta sono visti come elevati, ma ciò che è interessante è che la volatilità implicita per Bitcoin ed Ethereum è rimasta ben ancorata anche nonostante la scarsa azione dei prezzi dei mercati spot“.

Gli indicatori a catena sono positivi

Da giugno, gli indicatori a catena hanno continuamente indicato un trend rialzista per Bitcoin. Vari indicatori a catena – che vanno dall’attività delle balene, attività HODLing, attività di indirizzo, tasso di hash e fornitura dormiente – segnalano una fase di sano accumulo per Bitcoin.

Per esempio, Rafael Schultze-Kraft, Chief Technical Officer di Glassnode, ha citato il „Bitcoin Short Term Holder MVRV“ per suggerire che BTC si trova ad un punto cruciale. Ha detto che l’indicatore a catena suggerisce un’inversione di tendenza quando colpisce 1. L’ultima volta che ha raggiunto l’1 è stato a marzo, quando BTC si è ripresa da una brusca correzione a 3.600 dollari. Kraft ha detto:

„Il rapporto STH-MVRV di Bitcoin è superiore a 1 da aprile. Attualmente sta testando la linea di supporto a 1 (indicativo per le inversioni di tendenza) – i detentori a breve termine stanno valutando $BTC al suo prezzo di realizzazione. #Bullish finché manteniamo questo livello“.

Soona Amhaz, general partner di Volt Capital, ha fatto riferimento all’attività di indirizzo della catena di blocco Bitcoin per individuare un sano sentimento, dicendo che indica una crescita sostanziale degli utenti. Nel complesso, le strutture tecniche puntano verso una debolezza a breve termine e una fase di accumulo a più lungo termine. L’incertezza dei mercati finanziari potrebbe intensificare la pressione di vendita su BTC nel prossimo futuro, ma le metriche a catena indicano un sano e graduale tasso di crescita della rete.

Proprietario bulgaro di Crypto Exchange Colpevole di riciclaggio di denaro sporco

  • Il fondatore della crypto exchange RG Coins è stato giudicato colpevole di riciclaggio di denaro sporco
  • Rossen Iossifov faceva parte di un’enorme operazione che ha truffato le vittime attraverso falsi annunci di siti di aste.
  • 17 della banda si sono dichiarati colpevoli o sono stati condannati in tribunale

Un proprietario bulgaro di un crypto exchange bulgaro è stato condannato per aver gestito un giro di riciclaggio di denaro sporco multimilionario nell’ambito di una truffa internazionale di frode alle aste.

Rossen Iossifov, uno di più di una dozzina di persone coinvolte nel progetto, gestito da un autolavaggio rumeno, è stato giudicato colpevole da una giuria di Frankfort, Kentucky, di cospirazione per il riciclaggio di denaro sporco e di racket. I proventi della truffa sono stati riciclati attraverso due scambi di crittografia, le monete RG Coins e CoinFlux di Iossifov, di proprietà del collega Vlad Nistor.

Siti d’asta usati per adescare le vittime

Il racket è iniziato nel dicembre 2013 e ha coinvolto i complici di Iossifov che hanno pubblicato annunci pubblicitari su siti di aste popolari come eBay e Craigslist per beni di alto valore come veicoli che non esistevano.

Le vittime, che si dice siano circa 900, sono state fornite di documenti e fatture fraudolente con marchi e marchi di aziende rispettabili in modo da apparire autentiche e convinte di pagare gli articoli in anticipo.

Scambio di crittografia usato per riciclare i fondi

I pagamenti sono stati riciclati attraverso uno dei due scambi di crittografia, mentre i clienti arrabbiati sono stati placati dal „personale di supporto“ – in realtà solo altri membri della banda. La giuria ha constatato che Iossifov ha fornito servizi al sindacato criminale attraverso il suo scambio di cripto dal settembre 2015 al dicembre 2018 e forse più a lungo, scambiando più di 4,9 milioni di dollari di Bitcoin Code per l’organizzazione.

Iossifov è il 17° imputato ad essere stato condannato nel caso, che ha visto 15 membri della banda dichiararsi colpevoli a giugno dopo la loro estradizione negli Stati Uniti. Uno di questi era Nistor, che si è dichiarato colpevole di un’accusa di cospirazione per il riciclaggio di denaro dopo aver lavato oltre 1,8 milioni di dollari attraverso lo scambio di CoinFlux.

Tre membri accusati del ring sono ancora a piede libero, e le autorità rumene li stanno cercando.